Il mio primo incontro ravvicinato…

Una mattina di dicembre a pochi giorni delle vacanze di Natale del 2010 decisi che era arrivato il momento di aprire il cantiere della Tesi. Avevo già scelto il mio relatore un anno prima, quando avevo presentato il mio piano di studio. In quell’occasione mi aveva chiesto se fossi stata interessata a un eventuale tema meteoritico, la mia risposta era stata ovviamente sì, ma da quel momento non ne avevamo più parlato. Il primo passo di quella mattina fu inviare una mail al prof.

Il passo secondo fu premere il tasto aggiorna in modo compulsivo…click click click…ecco la risposta breve e concisa: “ci vediamo alle 12”.

Mi fece una prima proposta, ma se la rimangiò subito dicendo che l’argomento sarebbe stato troppo vasto per essere affrontato in una tesi magistrale. Poi pensò un attimo e mi mostrò un pacchetto, ancora chiuso, consegnato proprio quella mattina in portineria.

Il mittente era un tedesco, un collezionista di meteoriti. Al suo interno c’era un frammento di 60 g di una meteorite metallica ancora da classificare. Il collezionista aveva acquistato l’intera massa di 1.8 kg da un venditore marocchino.

Non era la prima volta che vedevo una meteorite, tuttavia tenerla in mano è stato un po’ come un colpo di fulmine! Che emozione pensare al viaggio che aveva compiuto fino ad arrivare tra le mie mani! Sfida accettata!

Oggi questa meteorite si chiama Northwest Africa 6583 e mi ha permesso di laurearmi con il massimo dei voti più lode appena in tempo per presentarmi all’esame di dottorato.

Come accade spesso nel mondo della ricerca un nuovo dato (ottenuto, fortunatamente, dopo la mia laurea) ha rivoluzionato quello che avevamo capito su questo sassetto di metallo e il suo studio è proseguito per qualche altro mese. Al momento degli esperti meteoritici stanno valutando il nostro lavoro e se lo giudicheranno bene sarà presto pubblicato su una rivista internazionale. State tranquilli che ve lo farò sapere, perché è vero che lo volete sapere, no?

Annunci

Pubblicato il 12 settembre 2013, in Agnes at work con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 11 commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: