Meteoriti e Religioni – 2. Gli indiani e la meteorite

Dopo “Un Buddah di metallo” ecco il secondo episodio della serie meteoriti e religioni. La protagonista di questa storia è la meteorite metallica Willamette.

Willamette è tra le meteoriti più grandi mai trovate sulla Terra come singola massa, pesa infatti ben 14 tonnellate (qui la classifica completa) e misura 3.05 m x 1.98 m x 1.3 m. Appartiene al gruppo IIIAB e per la struttura del metallo è un’ottaedrite media (per conoscere le caratteristiche delle meteoriti metalliche fare click qui e qui).

Willamette_Meteorite,_AMNH,_New_York_Times,_1911 Fonte Wikipedia

La forma e l’aspetto di questa meteorite rimangono ben impresse nella mente: le grosse cavità che caratterizzano la superficie di questa sono il risultato dell’alterazione terrestre infatti per migliaia di anni Willamette è stata esposta agli agenti atmosferici. E’ inoltre ritenuto assai probabile data la forma della meteorite che questa sia stata trasportata come masso erratico durante l’ultima glaciazione (circa 13mila anni fa) dal nord America (attuale Canada) all’Oregon.

Scrivendo questa storia mi sono chiesta se non sarebbe stata meglio in un capitolo dal titolo “meteoriti e controversie legali”: infatti Willamette è stata protagonista di ben due processi. Il primo iniziato 3 mesi dopo il ritrovamento ufficiale di Willamette e conclusosi nel 1905 e il secondo più recente svoltosi tra il 1999 e il 2000.

Ma perché questi processi?

Il primo ha visto come controparti i proprietari del terreno nel quale è stata trovata Willamette (la Compagnia del Ferro e dell’Acciaio dell’Orgon) e Ellis Hughes operaio presso la miniera. Hughes trovò la meteorite nel 1902 e decise di decise di trasportarla nella sua terra. Purtroppo i mezzi a sua disposizione erano piuttosto rudimentali e per percorrere 1.2 km ci mise quasi 3 mesi e come è ovvio immaginare fu scoperto e accusato di furto! La Corte Suprema nel 1905 stabilì che la meteorite apparteneva ai proprietari della miniera che la esposero a Portland.

Willamette-2 trasportoHughes che trasporta Willamette con un carretto rudimentale. Fonte http://www.meteorman.org/Willamette.htm

Per difendersi di fronte alla Corte Suprema Hughes disse che l’enorme oggetto metallico da lui trovato era un cimelio indiano abbandonato e portò come testimoni degli eredi della tribù indiana dei Clackamas. Loro testimoniarono di aver venerato e utilizzato la meteorite durante delle cerimonie per invocare la vittoria alle battaglie immergendo le punte delle frecce nelle grosse cavità riempite di acqua fino al 1870.

Nel 1999 gli eredi della tribù dei Clackmas decisero che era arrivato il momento di avviare un’azione legale contro il Museo Americano di Storia Naturale di New York per riavere la meteorite in Oregon e poterla continuare a venerare.

Nel 1906, infatti, il Museo Americano di Storia Naturale di New York è diventato il legittimo proprietario della meteorite in seguito a una donazione della signora Dodge che offrì circa 680mila dollari attuali per  Willamette ai proprietari della Compagnia del Ferro e dell’Acciaio dell’Oregon, offerta che ovviamente non poterono rifiutare.

Willamette_meteorite_AMNH (1) Attuale esposizione di Willamette presso il  Museo Americano di Storia Naturale di New York. Fonte Wikipedia.

Questo nuovo processo che ha avuto come protagonista Willamette si è risolto con un accordo ha accontento sia gli eredi dei Clackmas sia il Museo: il Museo mette a disposizione la meteorite ai Clackamas (circa una 40ina) un giorno l’anno per una cerimonia di venerazione e quando il Museo deciderà di non esporre più la meteorite al pubblico questa ritornerà di proprietà del Grand Ronde (federazione di tutte le tribù indiane dell’Oregon).

Willamette_Meteorite_MarkerMonumento in scala di Willamette nella città di West Linn a cui appartiene il luogo dove nel 1902 venne ritrovata la grande meteorite. Fonte Wikipedia.

Perché i Clackmas erano così legati a questa meteorite? Perché per loro era un dono del cielo, o meglio della luna infatti erano soliti chiamarla Tomanowos che significa visitatore della luna. I Clackmas capirono che quella roccia fatta solo di metallo non poteva essere terrestre e per questo era motivo di venerazione.

Annunci

Pubblicato il 3 febbraio 2014, in Curiosità meteoritiche con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: