Archivi Blog

Quanti asteroidi hanno raggiunto l’atmosfera terrestre negli ultimi 20 anni?

Oggi la NASA ha pubblicato una mappa che mostra quanti piccoli asteroidi (pochi metri di diametro) sono entrati nell’atmosfera terrestre negli ultimi 20 anni (1994-2013). I sensori del programma della NASA Near Earth Object (NEO) hanno avvistato ben 556 fireball o bolidi. Gli eventi sono distribuiti causalmente nelle varie aree terrestri e tra il giorno e la notte. Quasi tutti si sono disintegrati nella nostra atmosfera prima di raggiungere la Terra e solitamente non hanno prodotto danni. L’eccezione più eccellente è l’asteroide di Chelyabinsk, la cui onda d’urto provocò numerosi feriti nel febbraio del 2013. Chelyabinsk come si vede dalla mappa è l’evento più energetico degli ultimi 20 anni.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Chelyabinsk e le sue 6 sorelle del 2013

La fine dell’anno è sempre tempo di bilanci. Parlando di meteoriti il 2013 è stato un anno molto importante per via dell’evento di Chelyabinsk che ha risvegliato attenzioni e curiosità sull’arrivo di rocce extraterrestri sul nostro pianeta.

Chelyabinsk non è stata l’unica meteorite del 2013 a raggiungere la superficie del nostro pianeta. Ben 7 sono state le meteoriti viste cadere quest’anno. Questo numero è nella media infatti ogni anno le meteoriti viste cadere sono tra 5 e 10.

Solo 2 sono già state classificate e trovate il link con la loro scheda sul Metoritical Bulletin Database. Quelle non classificate sono riportate in corsivo. Non essendo state classificate i loro nomi sono provvisori. Dovrebbero trattarsi tutte di condriti ordinarie, bhè rappresentando l’87% di tutte le meteoriti non bisogna rimanere sorpresi.

130503-Meteorit-Bartoschewitz-10Braunschweig, fonte: http://www.braunschweiger-zeitung.de/lokales/Braunschweig/meteorit-fiel-in-braunschweig-vom-himmel-id990080.html

Chelyabinsk, Wolcott e Braunschweig sono degli “hammer” ovvero dei martelli che in gergo meteoritico vuol dire che sono delle meteoriti che hanno colpito degli oggetti prodotti dall’uomo (case, auto…).

  • 15 Gennaio, 2013 – “Planeta Rica” (non ancora classificata, nome provvisorio) (condrite ordinaria?). Colombia
  • 15 Febbraio, 2013 – Chelyabinsk – (LL5 chondrite) : Russia (Hammer)
  • 19 Aprile, 2013 – “Wolcott” (non ancora classificata, nome provvisorio) (condrite ordinaria?). Connecticut USA (Hammer)
  • 23 Aprile, 2013 – Braunschweig (L6 chondrite). Germany (Hammer)
  • 9 Maggio, 2013 – “Oshika” (non ancora classificata, nome provvisorio) (condrite ordinaria?). Namibia
  • 15 Giugno, 2013 – “Yuncheng-Shanxi” (non ancora classificata, nome provvisorio) (condrite ordinaria?). China
  • 23 Settembre, 2013 – “Vicencia” (non ancora classificata, nome provvisorio) (condrite ordinaria?). Brazil

Fonte: http://www.galactic-stone.com/pages/falls

Yuncheng-ShanxiYuncheng-Shanxi, fonte: http://news.xinhuanet.com/tech/2013-07/18/c_125026612.htm (in cinese -.-‘)

Tantissimi auguri per un ottimo 2014!!

News dal lago Chebarkul (Russia)

Vi ricordate cosa è successo il 15 febbraio di quest’anno? Come dimenticarlo, mentre le agenzie spaziali erano concentrate nel determinare i parametri orbitali e fisici dell’asteroide 2012 DA14A (~ 50 m di diametro) che da li a poche ore avrebbe sfiorato la Terra, un altro oggetto più piccolo (pochi metri di diametro per alcune decine di tonnellate) senza farsi notare dai telescopi alle ore 9:50 locali (3:20 UTC) ha incrociato l’orbita della Terra. Ad accorgersene bene sono stati gli abitanti di Čeljabinsk (o Chelyabinsk), cittadina russa degli Urali meridionali. Grazie alle telecamere applicate sulle auto per ragioni assicurative l’evento di Čeljabinsk è stato ripreso da diverse posizioni ed ha fatto in poche ore il giro del mondo.

Leggi il resto di questa voce